skip to Main Content

Hai un’auto d’epoca? Ecco come dovresti curarla

Hai Un’auto D’epoca? Ecco Come Dovresti Curarla

Se sei un appassionato di auto d’epoca, starai sicuramente pensando di acquistarne una oppure avrai già un veicolo storico. Queste autovetture hanno bisogno di ricevere determinati trattamenti di manutenzione, sia ordinari che straordinari, al fine di preservarne l’aspetto estetico e l’integrità funzionale nel corso del tempo. È decisamente consigliato eseguire in modo costante pulizie e controlli, piuttosto che rivolgersi a un’officina specializzata ogni dieci anni: così facendo, infatti, non solo sarà possibile attutire le spese, ma si potranno anche prevenire eventuali danni strutturali. Ovviamente, la priorità è rappresentata dall’estetica. Ci sono alcuni comportamenti da adottare non sempre conosciuti, che riducono drasticamente la formazione di muffa, ruggine e perdita di vernice. Infatti se il consiglio di conservare l’auto al coperto in un garage può sembrare ovvio, non si può dire lo stesso per i suggerimenti di lasciare le portiere dell’auto aperte oppure di coprire la vettura con un telo in tessuto traspirante. Bisogna considerare che una corretta circolazione dell’aria è fondamentale per evitare la formazione di cattivi odori all’interno dell’auto. Altrettanto utile può risultare l’utilizzo di prodotti specificamente indicati per la lucidatura della carrozzeria e la pulizia della tappezzeria, che sono molto facili da reperire e non troppo costosi.

Comparto motore e batteria elettrica

Essendo molto delicate, le auto d’epoca sono usate sporadicamente. Questo significa che i freni, il motore e tutti gli altri componenti meccanici sono spesso soggetti alla formazione di ruggine, tra i principali nemici della conservazione di un veicolo storico. Come dobbiamo comportarci per prevenire ciò? In primo luogo, è bene stimolare freni e frizione, anche a motore spento, per allentarne la rigidità causata da un inutilizzo prolungato. Anche la sostituzione dell’olio è molto importante: in genere l’olio andrebbe cambiato una volta l’anno, perciò è sempre bene rivolgere attenzione a questo aspetto. Quanto alla batteria, consigliamo di staccarla.

Manutenzione pneumatici

Gli pneumatici non richiedono particolari interventi di manutenzione straordinaria, anche se la pressione dell’aria andrebbe controlla prima del loro utilizzo, specialmente se il nostro gioiellino d’epoca non è stato usato per diversi mesi. Per ripristinare i valori ottimali della pressione, basta affidarsi a un’officina attrezzata: si tratta di un’operazione piuttosto semplice che sarà eseguita in poco tempo. Se seguiamo tutti i consigli presentati fino a qui, manterremo qualsiasi auto d’epoca in perfette condizioni.

Back To Top
Cerca